Prevenzione

AGOPUNTURA E IL MAL DI TESTA: UN RIMEDIO PER CEFALEA TENSIVA E DOLORI IN GRAVIDANZA

L’agopuntura, celebre e diffusissima terapia tradizionale cinese, sembra essere uno strumento efficace nel trattamento di alcuni tipi di mal di testa e nell’alleviare gli episodi dolorosi durante la gravidanza, quando è sconsigliata l’assunzione di analgesici.

Ma come funziona l’agopuntura? Si tratta di un’antichissima forma di terapia alternativa che sfrutta la stimolazione di alcuni specifici punti dell’organismo per liberare il flusso di energia vitale, che nella tradizione cinese viene chiamato Chi.

Tramite l’applicazione di aghi sulla pelle, posti in corrispondenza dei punti energetici del corpo, l’agopuntore sollecita il rilascio di endorfine da parte dell’organismo, che agiscono come antidolorifici naturali dando sollievo al paziente. Si tratta di una procedura solitamente indicata per il trattamento degli stati dolorosi, ma che ha recentemente trovato riscontro anche in ambiti collaterali come il supporto ai tabagisti che vogliono smettere di fumare, per combattere l’insonnia o la depressione e ancora come forma di rilassamento e di attenuazione dello stress.

Da sola o combinata con l’uso di farmaci può contribuire a ridurre i sintomi del mal di testa e nel caso di pazienti emicranici può addirittura aiutare a limitare l’uso delle medicine, migliorando la qualità della vita di chi convive con il dolore cronico.

I risultati migliori si ottengono con il trattamento della cefalea tensiva, perché l’agopuntura permette di allentare le contrazioni muscolari di spalle e collo ed è anche in grado di indurre un rilassamento psicologico.

Che sia ora di diventare dei porcospini?