MAL DI TESTA, NAUSEA E VOMITO

MAL DI TESTA, NAUSEA E VOMITO

I pazienti che soffrono di mal di testa presentano sintomi come nausea, vomito, dolore addominale.

I sintomi gastrointestinali sono descritti dal 96% dei pazienti con cefalea, tra questi, la nausea e il vomito sono quelli più comunemente associati all’emicrania, tanto da essere parte integrante dei criteri per fare diagnosi. Sono tuttavia presenti, anche se generalmente in forma più lieve, anche in soggetti che soffrono di cefalea tensiva.

La nausea è molto comune nei pazienti con emicrania (73%), mentre il  vomito  si presenta meno frequentemente (29%) .

La presenza di nausea e vomito non differisce in caso di emicrania con aura (62%) e senz’aura (66%).

Questi sintomi possono verificarsi a causa di una maggiore attivazione del sistema nervoso vegetativo.

Il sistema gastroenterico e il cervello sono in costante comunicazione tra loro, tanto che si parla spesso dell’intestino come di un “secondo cervello”.

Già più di 2000 anni fa Ippocrate attribuiva l’emicrania ai “vapori” che dallo stomaco si propagavano alla testa e riteneva che indurre il vomito aiutasse ad alleviare il dolore. In effetti, è  interessante notare come in alcuni pazienti il vomito abbia funzioni terapeutiche, essendo in grado di bloccare l’attacco.

Non a caso, accanto ai comuni analgesici (che è preferibile assumere in forma di compresse o capsule, piuttosto che bustine o liquidi da bere), è spesso consigliato l’utilizzo di farmaci anti-nausea che contribuiscono  a bloccar più rapidamente l’insorgenza o la propagazione dell’attacco emicranico.